grazie Martina…….

Annunci

Vittima due volte!

image

Non mi sfuggi…. tanto prima o poi ti acchiappo!!!! Potrei iniziare questa storia come una favola dicendo:C’era una volta…. Ma sarebbe una bugia,perché c’è sempre una volta! Ai miei attenti lettori non sarà sfuggita la frase di apertura di questo articolo; quest’oggi non scrivo di passione,nemmeno di poesia…. Quest’oggi vi racconto una storia vera accaduta ad una mia amica che per ovvi motivi di privacy chiamerò Maria. Oggi parlerò di amore malato, nel mio gergo io lo chiamo cosi un amore/odio, per la legge esiste un articolo il 612 bis: ” ATTI PERSECUTORI ED AMMONIMENTO PUNIBILE CON RECLUSIONE DÀ 6 MESI,A 4 ANNI” STALKING ovvero “SINDROME DEL MOLESTATORE ASSILLANTE” che letto così mi fa venire in mente l’immagine di un venditore di rose a Milano che a tutti i costi ti chiede 1 euro assillandoti sperando che tu compri la sua rosa! La cronaca di tutti i giorni sciorina di uccisioni, donne uccise per mano di fidanzati,mariti,padri,Di chi dovrebbe proteggere,Di chi dice “Ti Amo” e un attimo dopo uccide per i più svariati motivi che possono essere di rifiuto,gelosia,abbandono… Ho fatto un viaggio nei meandri di internet per poter scrivere in modo più veritiero questo articolo….. ed ho scoperto cose che mi hanno sconvolto….. Dal 2005 al2012 sono state uccise in Italia 877 donne circa,un numero impressionante, solo nel 2011 ne sono state uccise 128(dati del telefono rosa, e Linkiesta). Ho scoperto che esistono 5 tipi di Stalker: IL RISENTITO colui che vuole vendicarsi. IL BISOGNOSO DÌ AFFETTO colui che desidera amore,o amicizia. IL CORTEGGIATORE INCOMPETENTE colui che ha scarse capacità sociali. IL RESPINTO colui che si sente rifiutato. IL PREDATORE colui che vive nutrendosi di desideri sessuali. I comportamenti di tutti hanno un unico comune denominatore,Spaventare la vittima,attraverso il controllo,i messaggi,le telefonate,i pedinamenti. Spaventare,Perseguitare,il consiglio che ho trovato in un sito è stato questo: Non spaventarsi,ma denunciare…. a questo punto ho spento il PC,ho preso carta e penna e vi racconto la storia di Maria. Maria è una persona allegra,solare,simpatica,se tu hai bisogno di un amica lei si fa in quattro per te. Maria la conosco da tanti anni,sono la 4 persona della sua vita a conoscere la sua storia,premetto che le prime due persone sono lei e lo stalker,una sua amica chiamata a testimoniare in quanto presente alle tante telefonate di minacce. Maria conosce da 20 anni questo individuo,che per l’occasione si è sempre presentato a lei come il bravo amico di famiglia, sé ripenso alle favole io direi un orco travestito da umano. Premetto che ho conosciuto questo individuo e posso garantire che mai,nemmeno per un istante ho potuto pensare “quest’ uomo è uno stalker” è stato molto abile nel suo travestimento. Una amicizia la loro di famiglia,fatta di visite,ma per lo più di telefonate per canonici auguri di festività,o ricorrenze…. anche perché l’orco In realtà vive In una città del Sud,mentre Maria vive In una città del Nord. A causa di eventi personali tra Maria e il suo amico le telefonate si intensificano,forse per bisogno di compagnia, tutto nella norma,fino a quando lei si accorge di una certa insistenza da parte di lui e corre ai ripari allontanandosi In tutta fretta,evitando di chiamarlo,ma soprattutto di rispondere alle sue chiamate insistenti,sì sa però che tra una telefonata e una serie di messaggi minacciosi il passo è breve…. Convinco lei a rivolgersi alle forze dell’ordine. La lucida follia di quest’orco è inquietante,arriva perfino nell’ambiente lavorativo di Maria alterando e falsificando documenti importanti Al fine di farla licenziare…. Folle a tal punto che decide di assumere un legale donna nello stesso studio associato dove Maria ha un suo legale di fiducia…. Pazzia? Lucida follia? A voi l’ardua sentenza! Voglio spendere qualche parola sulla figura di questo avvocato donna…. La definirei un avvoltoio che gira in tondo alla ricerca di carcasse umane….Vi sembro Cruda?No, semplicemente realista.Auguro a questa donna di non dover mai difendere una persona a lei cara dalle ingiustizie e dalla violenza umana! VERBALE DÌ INTERROGATORIO DELEGATO: Il giorno XXX alle ore xxx In xxx negli uffici del Commissariato di PS xxx innanzi Al vice SovrintendenteXXX Domande e risposte…. Inutile che io le riproponga….. A chi sta leggendo sarà capitato di vedere un film In cui si chiede all’indagato da quanto tempo conosce la vittima, Dove si siano conosciuti…. Ho letto il verbale,ho studiato le risposte,non sono una donna di legge,ma ammetto di essere rabbrividita nel leggere risposte subdole,mascherate da ignoranza bugiarda da parole come: Io non immaginavo,non pensavo,scrivevo messaggi ma non pensavo che lei avesse paura di me.. Lei mi IMPONEVA rapporti sessuali, io mi RASSEGNO alla fine della NOSTRA STORIA ma visto il rapporto che PENSAVO CI FOSSE TRA NOI , Penso di AVERE IL DIRITTO DÌ SAPERE il reale motivo della ROTTURA del nostro rapporto… Come mai ha deciso di essere interrogato qui a xxx? Perché mi fido del mio avvocato XXX. A questo punto decido realmente di mettere via tutti questi fogli sparsi sulla mia scrivania,come sono sparsi i miei pensieri. Io conosco la storia che vi ho raccontato: 1) La mia amica non ha mai avuto nessuna relazione con questo individuo. 2) L’individuo vive a 900 km,sarebbe un Po scomodo fare i conviventi a distanza.3) Una donna che obbliga un uomo a rapporti sessuali…. scusatemi ma scrivo e sorrido,credo realmente molto di più alla favola di Cenerentola…. Ho iniziato dicendo :C’era una volta….. Il Magistrato ha archiviato il caso definendolo:SCARAMUCCIA TRA CONVIVENTI” La delusione che traspare da questa storia sta nel grande lavoro fatto dalle forze dell’ordine….. e che un Magistrato ha buttato Al vento con 3 semplici parole! Non posso aiutare la mia amica legalmente,non sono un Magistrato, ho potuto solo raccontare al meglio la sua storia di donna delusa,ferita e vittima due volte….. Credo sia assurdo vivere nel terrore,prigioniera di un incubo,assurdo non essere tutelate e protette….. Alla mia amica è andata bene,molte altre donne non leggeranno mai questo articolo, perché sono state “VITTIME DI SCARAMUCCE TRA CONVIVENTI” ma non hanno potuto raccontare la loro storia…. Chiudo questo articolo con un brano che ho trovato e che mi sembra appropriato: Si ama eccessivamente troppo poco,l’amore si vende o si compra.Talvolta si compie il delitto con infinite lacrime, tal’altra senza un sospiro,perché ognuno di noi uccide ciò che ama eppure non è costretto a morirne!

Passione mia

Avvicinati e guarda nei miei occhi…..Prendi le mie mani…. lo senti sto tremando…..
Ascoltami….. Voglio raccontarti del mio amore per te.
Con te io tocco il cielo con un dito,mi fai volare…..accendi i miei sogni. Io sono quell’emozione che senti dentro di te. Tu sei il mio desiderio. Immagino che i tuoi respiri abbiano il mio sapore…. So di essere una fantasia nascosta da realizzare sulla tua pelle. I pensieri percorrono la mia mente e mi parlano di te, tu sei tutti quei momenti che lasciano dentro me stessa una dolcezza infinita. Sei fatto di attimi impetuosi, come acqua inondi il mio piacere di femmina. Io sono un caldo sospiro che invade l’anima tua sfiorandoti con passione. Tu sei il dominatore del mio corpo,le tue mani come fruste morbide addomesticano il mio piacere….sei l’unico padrone assoluto del mio cuore. Desidero conquistare la tua mente,voglio renderti schiavo della nostra passione….così che tu non possa più fare a meno di noi, di me e delle mie voglie più oscene che comprendono te….e solo te. Esigo che ti leghi a me….. bramo assaporare la tua follia,mescolarla al tuo sapore maschio… Possederti intensamente nel corpo e nella mente cosicché quant’anche potremmo stare distanti….e non sentirci,sapremmo che siamo legati per sempre…. indissolubilmente!

Impercettibile

L’amore perdona tutto,tranne una cosa…..quello di non essere amato! Era una tiepida sera di inizio Settembre,un giovedi. La donna era in preda alle doglie,urlava e la levatrice cercava con il suo piglio deciso di farla collaborare….. “Spingi.. Spingi” le diceva,ma la donna non collaborava,urlava distogliendo le energie necessarie alla nascita di quella vita che portava In grembo. Il parto si presentava più lungo del previsto quella sarebbe stata una lunga notte…. Un altra donna nella stessa casa stava per partorire,lei cercava di aiutarle tutte e due dividendosi equamente. Contro ogni previsione alle 23 15, un flebile vagito,la levatrice solleva quella creatura un neonato lo guarda,e mentre lo porta via dice “bellissima” Tutto intorno è frenetico,bisogna aiutare anche l’altra donna….. un altro vagito, una bellissima bambina! Ma da quella sera per colpa di una stanchezza fisica e mentale e di una vocale sbagliata il destino del primo neonato subirà uno strano percorso. “TU NON SEI MIO FIGLIO” “TI HANNO SCAMBIATO ALLA NASCITA, IO AVEVO PARTORITO UNA BELLISSIMA BAMBINA…..E INVECE MI HANNO PORTATO TE!” Umiliazioni,abbandono,solitudine,rifiuto,tutto questo In ogni occasione dalla sua infanzia all’adolescenza…. Lui impercettibile,invisibile agli occhi della sua famiglia ha amplificato la sua anima vivendo di un mondo tutto suo,cerca di essere sempre il migliore In tutto ciò che fa riuscendoci benissimo…. è un talento naturale. La sua sensibilità cresce a dismisura,ama quella donna che è sua madre anche se lei continua a non vederlo. Unica consolazione…. il suo aquilone,che lui fa volteggiare correndo sui prati delle sue valli,tra le sue montagne…corre felice con il vento che gli fa compagnia,che gioca con lui,soffiando sul suo viso carezze d’amore le stesse che gli sono state sempre negate… Il tempo passa,la scienza è arrivata a fugare ogni dubbio l’uomo bambino è figlio naturale di quella donna. Tutto è cambiato ormai,lui uomo ha sviluppato una sua personalità,il suo essere invisibile lo accompagna,lo protegge dai dolori della vita,il suo sentirsi rifiutato per anni ha scavato solchi profondi nella sua anima ferita…. trova conforto nel suo mondo…scrive i suoi tormenti,i suoi desideri,il suo amore ma ancora una volta viene rifiutato…. Il suo bisogno di conferme è allo sbando…. il suo dolore viene urlato su una foto che rappresenta una catena spezzata…. il suo cuore ha perso un battito! Domani è il primo giorno del resto della mia vita! Domani è già oggi! Lui ha imparato a leggere tra le righe un altra anima che lo osserva da lontano….. e che ha lastricato una strada fatta di foglie dorate per mostrargli il cammino verso quella mano tesa….. Prendi la mia mano…. So che non sarà facile,ma adesso io vedo una trasparenza,non sei più invisibile,la prova evidente che due anime non si incontrano mai per caso… I tormenti interiori non si possono cancellare,tutto ciò che è rifiutato in un minuto non viene più restituito dalla vita…. Solo un grande amore può lenire e addolcire dando colore e sfumature a quest’anima di bambino travestita da uomo adulto…. Quell’amore ora appartiene alla sua vita,lui è finalmente sereno,stringe forte la mano della sua donna che lo guarda innamorata rivedendo in lui il bambino. Il giorno sorge sulle sue montagne,il vento spazza via tutte le nuvole…..un bambino gioca con il suo aquilone….. Il vento suo amico soffia sul suo viso una carezza d’amore!

Sottovoce

Un sussurro sottovoce. Ti sento in ogni mio respiro,mi accarezzi con le tue parole,non mi stancherò mai dei tuoi baci… Non mi stancherò mai delle emozioni che mi trasmetti, mi piace immaginare di averti di fronte a me…. l’idea delle tue mani che accarezzano i miei capelli,il mio viso… la passione che ne scaturisce solo con il pensiero. Desidero i tuoi baci,voglio sentire il tuo profumo….. voglio un sussurro che dica il mio nome,voglio un grido che sussurri il tuo piacere. Custodirò dentro di me tutto l’amore che posso,perché dolce possa essere viverne quando saremo lontani. Incollerò nei miei occhi il tuo sguardo…toccherò i miei fianchi li dove le tue mani avranno sfiorato e poi stretto forte per non perdere il ritmo della nostra danza intima e sensuale Sfiorerò la mia bocca umida del tuo sapore…e sarà sublime perché nel ricordo lontano saremo vicini…..e solo per magia ti ritroverò avvinghiato a me…dentro di me…e il tuo calore di uomo infonderà il sublime desiderio di godere insieme,di un attimo che durerà per sempre

Mi accade.

A volte mi accade di sentirmi piccola piccola,vorrei riuscire a togliere dalle tue spalle tutti i pesi del mondo. Vorrei con un abbraccio raccontarti il mio mondo. Vorrei restare nel tuo cuore per sempre… vorrei farti vivere il mio presente…. vorrei baciarti dolcemente…. vorrei averti accanto sempre. Anche se la nostalgia mi assale in un istante è dolce ripensare alla tua essenza. Il mio sguardo a tratti è assente perché ricorda il tuo viso,i tuoi occhi la tua voce quando dici “voglio viverti” Ma è quando siamo insieme che tutto diventa più chiaro,i colori si accendono,il silenzio parla e racconta di noi! A volte mi accade di sentirmi importante quando mi tieni tra le tue braccia perché capisco che sono riuscita a togliere dalle tue spalle tutti i pesi del mondo…..e in quell’abbraccio tu hai trovato il tuo mondo.

L’aquilone

image

Tutto quello che aveva sempre voluto era amore… Ti fermi a pensare! La sua vita non era stata semplice,certo aveva avuto un infanzia felice,coccolata dai nonni dagli zii,la prima nipotina ,adorata dalla mamma e il papà…la loro bambina esistenza serena…. Poi diventa donna e come tutte le donne incontra quello che crede l’amore della sua vita… Ben presto scopre sulla sua pelle che tutto ciò è una grande bugia….. Passano gli anni,l’esperienza la rende più dolce,di solito chi soffre diventa arcigna,si chiude al mondo,è diffidente….lei no…è allegra,ride,canta,si emoziona regala affetto a chi è in difficoltà,ha sempre una parola per tutti,tutto senza fatica,solo con un sorriso. Ed è per un sorriso che si innamora,ma non il classico sorriso stampato sulla faccia di un uomo,No….lei si innamora di un sorriso su una fotografia,lei vede solo quello….riuscirà poi a scoprire che quel sorriso appartiene ad un uomo e piano piano capisce e da vita a quest’uomo e alle sue sfumature. Scopre una grande sensibilità,hanno in comune l’amore per la scrittura,per la poesia,scrivono in modo diverso….lei racconta emozioni,lui scrive in prosa,ma sempre parlando d’amore. La loro passione diventa pian piano bisogno di ossigeno,di respiro,si cercano,si trovano….ed è come sé si fossero sempre amati,sempre conosciuti…si sono incontrati in altre vite e si sono ritrovati in questa….riconoscendosi e amandosi follemente… Tutto quello che aveva sempre voluto era amore…. e invece adesso non capisce il testo di un messaggio,non comprende il tono della sua voce,non lo riconosce più le lacrime prendono il sopravvento…. Cerca di capire che cosa possa aver scatenato questo malessere in lui…..e la motivazione arriva sotto forma di auto accusa ” Io sono sbagliato” “Quello che sbaglia sempre” “Quello che non si ferma mai a ragionare”” Quello che trae conclusioni anche se non esistono” “Quello che non trova più risposte in lui stesso,ma le vorrebbe immediate” Parole….Parole….. che nascondono cosa? Gelosie nascoste?,il dubbio le arriva….lei scrive su un social,è molto seguita,ha tanti ammiratori che si contendono un suo cenno di interesse,ma lei è assolutamente innamorata di lui,non guarderebbe in nessuna direzione che non sia dove lui volge lo sguardo….allora presa dallo sconforto,senza più la voglia di reagire,senza più stimoli,senza più il sole nel cuore decide di postare un ultima fotografia In cui saluta tutti quegli amici seppur virtuali che le facevano compagnia e con cui condivideva un raggio di sole, un tramonto, un alba,un fiore,un fermo immagine nel mondo reale In cui viveva sola lontana da lui….anche se quella passione lì avrà uniti e fatti innamorare….prendendosi una pausa da quel mondo che a lui non piaceva più. Ti fermi a pensare! La notte più lunga….. il cuore è rimasto al buio… Lui ha detto “Per me non è cambiato nulla” ma lei ha avvertito qualcosa…è stato impercettibile,una cosa che solo un orecchio attento ed un cuore che ama può percepire…. Lui stava male. La notte non passa mai…. Domande che restano senza risposta,lanciate nell’aria,sospese,pensate ad alta voce “Perché?” “Che cosa é successo?” “Che cosa é cambiato?” Cosa può aver alterato un equilibrio che sembrava stabile….. non avrà mai risposte,perché lui ha detto ” Non riesco a spiegarmi” Come è possibile che una persona che scrive parole meravigliose non riesca a spiegare alla sua amata quale sia il problema? ….. L’alba finalmente è arrivata,il cielo è plumbeo,la pioggia cade mista a neve,i rumori della città iniziano,….il primo autobus passa sotto la sua finestra,In strada le prime persone infilate nei loro cappotti pesanti aprono i loro ombrelli,iniziano la lunga giornata lavorativa….. Non è cambiato nulla…. a parte il fatto che lei si senta come un aquilone a cui hanno negato il vento….. ma non importa perché lei ha la forza dentro,tutto il resto è solo rumore,tutti quei pensieri brutti non sono nulla. Non è cambiato nulla…. lei lo ama sempre, sorriderà ancora,si emozionerà,ricomincerà a scrivere e a condividere pensieri,a regalare sorrisi. Quando alla fine di questa lunga notte lei potrà riabbracciare il suo amore,che la prenderà tra le sue braccia e stringendola forte le dirà che la ama e che non è cambiato nulla…..e tenendola per mano la porterà via con se!

Non trattenermi….

image

Vorrei entrare in un tuo sogno….. Prenderti per mano e portarti nel mio, ti farei così sentire tutta la magia. Ti parlerei d’amore accanto al mare. Spegnerei i rumori e il sole per donarti una notte intera cosi che tu possa sognare di me, cosi che tu possa guardare nei miei occhi e scoprire che non hanno confini. Io non voglio sfiorarti in un sogno,perché sarebbe come non saper desiderare. Voglio respirarti….. Mio Sogno e soffiare nella tua anima una carezza d’amore!

Ti reclamo

image

Ti reclamo! La mia bocca sulla tua! Come può un emozione esplodere nel cuore? Come può una bocca tacere ma raccontarti il mondo? Come può un contatto visivo scatenare un bisogno d’amore? Come può un abbraccio farti sentire protetta? Come può una carezza scatenare un inferno In cui perderti dentro? Come può uno sguardo farti morire di vita? La mia emozione è esplosa nel cuore,nella bocca che non smette di cercare la tua come acqua perché ha sete,come cibo perché ha fame. I miei occhi non si staccano più da occhi pieni di paure e di bisogno di certezze, la mia mano accarezza pelle che freme di caldo,di freddo, di desiderio… luce tremula di candele che riscaldano una stanza che sembra un sogno,bisogno di respirare aria di noi,di imprimere nei nostri occhi questo fermo immagine dei nostri corpi nudi intrecciati. Una certezza! La piena consapevolezza….. Adesso so come si può! Adesso so cosa farò!