Sottotono

Oggi non scrivo d’amore,oggi resto spenta recitava una canzone… Oggi sono “sottotono”
Tranquilli non soffro pene d’amore.
Per scelta non abbiamo la tv a casa io e Valter,siamo obsoleti? folli? Forse, per i più, ma vi assicuro che noi viviamo benissimo senza, la musica e le parole ci tengono compagnia,il nostro stare insieme ci fa stare bene,ci raccontiamo,ci viviamo.
Inutile dire che siamo “connessi” con il mondo attraverso la rete,altrimenti questi articoli li avrei potuti scrivere solo con i segnali di fumo…e non so quanti dì voi leggono il “fumesco”
Tutto questo però non ci protegge dalle brutture del quotidiano…
Ho già scritto di stalking in questo blog, (Vittima due volte) non voglio ripetermi,però la domanda che mi pongo è sempre la stessa:Che cavolo passa nella testa degli uomini?cosa sta accadendo al genere umano?
Resto sempre più sconvolta {starò invecchiando :-)} quando leggo di incidenti stradali,oppure ferroviari, la cronaca è piena in questi giorni…Immagino sempre la gioia di bambini che vanno in gita con i genitori,l’ impaziente attesa febbrile di visitare un luogo diverso,la festa, anch io ricordo il non riuscire a dormire per l eccitazione…e il parlottare con le mie sorelline, quando da bambina il mio papà e la mia mamma ci portavano in gita.Non riesco a non pensare alle risate,ai progetti di vita di ogni persona nell’attimo precedente l’incidente…
Straziante!!! l unico aggettivo che riesco ad utilizzare.
Fatico molto anche a scrivere, ma oggi il mio essere “sottotono” mi impone di continuare…
Sono stufa di leggere notizie di donne uccise,di figli ammazzati per dispetto,sono arrabbiata nel leggere di odio maschile, insomma perché è così difficile per un uomo accettare la fine di una relazione,amorosa, di unione,di matrimonio? Perché alcuni uomini sanno comunicare solo con la violenza?
Perché?
Io stessa ho avuto in passato problemi con “un orco” travestito da uomo, sono stata fortunata lo ammetto, perché? Perché sono viva…e sto scrivendo di questo, purtroppo noi donne siamo molto più fragili fisicamente,molte volte ho pensato sarebbe fantastico avere in borsetta una pistola insieme al cellulare,come fanno le americane, invece da noi in Italia puoi comprare lo spray al peperoncino, nel caso l idea di una spaghettata con il molestatore… Perdonate l ironia…
Impotenza allo stato puro!
Come si fa ad uccidere dei bambini, come si può odiare a tal punto da sostituirsi a Dio per decidere la morte di un essere umano? Un padre,un marito che ha giurato di proteggere,di amare, si trasforma e mostra il suo vero volto di “Orco”…
Non credo nei raptus,per carità ci sarà anche quell’attimo in cui perdi la ragione,ma noi siamo esseri pensanti,non posso immaginare un epidemia di pazzia…
Possibile che nessuno può fermare,prevedere,intuire una tragedia,tante tragedie annunciate?
Non entro nel DE-Merito della magistratura Italiana,potrei diventare “cattiva”
Oggi mi piacerebbe leggere la notizia che tutti i bambini degli orfanotrofi sono stati adottati…
Che le guerre sono finite…
Che la crisi è finita…
Che tutte le persone hanno trovato lavoro…
Che è stata trovata la cura per tutte le malattie…
Che gli “Orchi”si sono estinti…

image

*Sfogliatella*

Scritto con WordPress per Android

Annunci

Quesiti.

image

Un rimpianto?
Non aver avuto un piccolo te…
Un rimorso?
Non essermi accorta prima di te…
Un pensiero?
Vorrei averti incontrato prima…
Una certezza?
L’amore che ti porto…forte, intenso, sincero, assoluto, pieno, puro…
Una preghiera?
Vivere meno di te…perché non riuscirei a resistere al dolore di non averti più. ..
Una domanda???
Ma tu mi Ami davvero???
*Sfogliatella*

Voci di sottofondo.

image

Sabato sera
Voci di sottofondo
Musica soffusa
Risate cristalline…
Capisco che si festeggia…
Complice il vino che da allegria alla serata…
La candela si sta consumando, dolcemente la fiamma danza…
Guizza il riflesso nei tuoi occhi..
Tu…
Seduto di fronte a me, le nostre mani si sfiorano, si trovano,sono intrecciate, occhi che parlano senza voce…
La musica diventa alta, le voci si adeguano…
Ti osservo…
Mi piaci, ti adoro, fantastico su questo pensiero… rumore di piatti…deve essere caduto un vassoio, tutto riprende, la luce si spegne una torta fa capolino, gli invitati festeggiano rumorosamente, qualcuno avrà mal di testa domani…
Continuo a guardarti, a desiderare un tuo abbraccio, sei dolce, nei tuoi occhi leggo dolcezza infinita…
I flash si sprecano, la festeggiata nell’altro tavolo è un po brilla, implora un bacio da quello che presumo essere il suo fidanzato, resto un po basita per la verità, io che vivo negli abbracci di Valter, io che non ho bisogno di chiedere un bacio, una coccola, intanto la voce di Barry White scalda la sala, le voci si abbassano quasi come se ci fosse la chiara percezione di godere di quest attimo magico…
Non riesco a smettere di guardarti, ho voglia di restare da sola con te, godere della tua compagnia, implorandoti di non smettere di abbracciarmi…
Io…
Tu..
Noi…In questo sabato notte che ormai è già domenica.
*Sfogliatella*

La mia ragione.

image

Se penso a quanto tempo
ho trascorso ascoltando
la voce dei miei pensieri
chiusi nei cassetti della mia mente…
Rifletto ancora…e quei pensieri
in realtà sono diventati sospiri,
desideri,velatamente nascosti
tra le dita intrecciate, sfiorate, passate tra i capelli per cercare di afferrare quel sospiro, trasformarlo in emozione.
Se penso al tempo perso per cercare quel coraggio…
di guardare negli occhi il presente per poi dovergli dire che non sarà più il mio futuro…
Ripenso a tutte le volte che ho guardato la tua foto accarezzando il tuo profilo, immaginando di sfiorarti con le labbra per sentire il tuo profumo…
Ho perso una parte di tempo…
Ho trovato una ragione nel tempo…
Vivo di ragione in questo tempo.
*Sfogliatella*

Ti guardo

image

Ti guardo
negli occhi
senza mai staccare
i miei…
Sfioro la tua bocca
con un filo d’ emozione,
raccolgo i tuoi sospiri
come ciliege rosse mature…
Mi perdo in un sorriso
come tramonto d estate,
emozione senza parole,
davanti a cotanta dolcezza…
Tu… e solo tu…Anima mia…
Ti guardo…
Ti bacio…
Mi perdo…

*Sfogliatella*

Viaggi Di Versi.

image

Ho raccontato molte volte di emozioni d’amore.
Oggi voglio condividere con voi un emozione personale, un emozione fatta di parole scritte… le mie… su un libro.
È accaduto un giorno navigando in rete, Valter si imbatte per puro caso in una pagina Facebook, al suo occhio attento non sfugge nulla, mi invita a guardare dicendomi “Mandiamo una tua poesia”lo guardo balbettando…”ma non saprei”… lui intanto è già lì che mi sta iscrivendo…gli dico non dare il mio numero di cellulare, lui ci pensa un attimo… e inserisce il suo, in questi casi è sempre meglio penso…
Mi dice:dai mandiamogli “Cercami” la trovo perfetta… lo guardo con dolcezza, lui è il mio fan più accanito, il numero uno, per lui anche quando scrivo la lista della spesa mi dice”fantastica” potesse fare like lo farebbe, e la aggiungerebbe ai preferiti, piuttosto che retwittare… gli sorrido e dico :manderò “Preludio”
Ci guardiamo e voilà tutto inviato…
Per qualche giorno abbiamo spiato sulla pagina Facebook sperando di leggere la mia poesia, ed invece nulla…
Devo ammettere che ci sono rimasta male, ma ho pensato non posso piacere a tutti… e quindi me ne sono fatta una ragione, dimenticandomi del tutto.
Ma come sempre le notizie corrono sul filo delle comunicazioni…
Squillo del telefono di Valter…vedo che impallidisce… mi allunga il cellulare e si siede…
Lo giuro, mai avrei pensato di sentirmi chiedere dalla responsabile di una casa editrice di Roma” Scusi, ma da quanto tempo scrive?”
Sa noi in redazione siamo rimasti molto colpiti da quello che lei ha scritto… vorremmo proporle la pubblicazione di 7 sue poesie…
Ho accettato subito…
Valter era senza parole, ha solo mormorato”lo sapevo”
io ho pianto ripetendo non ci credo…
Poi l attesa!!!
Oggi un corriere mi ha consegnato le mie copie omaggio!
Mio Dio… emozione a mille!
Con timore reverenziale sfioro questa copertina…
Un libro… io amo i libri, mi piace il profumo della carta, adoro sentirne il contatto sotto le dita, ho sempre immaginato le sensazioni degli scrittori, che mettono nero su bianco le proprie emozioni dando vita alle parole…
Tutto questo è accaduto a me..
Io,”Sfogliatella” leggo la mia biografia, le mie poesie scritte in questo “Viaggi Di Versi”… il mio cuore fa un milione di capriole…
Oggi voglio condividere con voi questa emozione fatta di parole scritte…
Le mie…su questo libro!

Voglio dire Grazie a te Valter…
Senza di te, non ci sarebbe stato per me Viaggi Di Versi…
Grazie Amore mio perché credi in me, mi dai sempre nuovi spunti con il tuo amore…
Grazie perché con il tuo dono magico mi fai sentire “Speciale”
Ti Amo.
Ringrazio tutti voi che mi leggete, e mi regalate un sorriso quando fate un like, grazie grazie grazie.

Potete trovare il libro in vendita su Amazon.
http://www.poetipoesia.com/autore/sfogliatella/

image

Amore di anima…

image

Se manca è devastante…
Tante volte ho pensato alla scelta che ho fatto, lasciare Milano per la valle d Aosta…
Mi piace pensare di aver fatto un colpo di testa dettato dal cuore… nella biografia http://www.poetipoesia.com/sfogliatella , ho scritto che vivo in Val d Aosta per amore…
Mi emoziona ancora leggerlo, oggi sono 5mesi che vivo in una città dove mi sento sempre in vacanza…almeno per me questo è ovvio…
Ho vissuto a Milano per tantissimi anni, una metropoli multietnica…che per la verità ben poco ha con il multietnico, una città che ti impone i suoi ritmi frenetici,chi vive a Milano sa di cosa parlo…puoi correre come un forsennato, stai tranquillo che ti mancherà sempre quell ultima cosa che hai dimenticato, oppure che non sei riuscito a fare perché imbottigliato nel traffico.
Quanta vita ho passato in auto, e non perché ci vivessi, anzi, per fare 5km di città ci andava dai 50 minuti ai 60… adesso in pratica impiego più tempo a scendere nel box a piedi, che a fare 5 km…in auto.
Amore di Anima…
Ho sempre desiderato andare a vivere al mare…
Quando ho detto al mio ex vado via da Milano lui oltre al doversi sedere per riprendersi… mi ha detto “tu sei Folle”
Io mi lego alle persone, non ai luoghi, sono una “nomade”
È stato difficile per me abituarmi a Milano, all indifferenza della grande città, per una come me che veniva dalla città del sole, del mare, dove il sorriso è di casa, anche se da sorridere magari non c è nulla… ma vuoi mettere uscire di casa e ricevere il buongiorno da tutti?
Milano mi ha dato tanto, non la rinnego, è stata come “una zia” un pò severa, bacchettona, ma in fondo di manica larga, permissiva…
Amore di Anima… La mia Anima…
L’averti incontrato Anima Mia, Quando mi hai detto “vieni a vivere con me” ho risposto subito SI!!!
Senza pensarci?
Non mi serviva…
Ti avrei seguito in capo al mondo, a me bastava sentire quell’Amore di Anima…che se manca è devastante…
Ad oggi che sono passati 5 mesi…posso solo dire:Sono felice per questa scelta, che farei altre mille volte…
Aspetto tra 50 anni di poter scrivere ancora su questo argomento, di emozionarmi ancora come una ragazzina…e se non ci sarò più in questa vita…
Di sicuro sarà per le prossime, perché di una cosa sono sicura… Io ti ritroverò Anima Mia…e verrò a vivere con te ovunque tu sarai, perché quella sarà casa…
{Dedicato a te… Valter}
*Sfogliatella*