Più forte.

image

Oggi faccio una sosta nella mia solitudine.
Certe volte mi capita,ne ho bisogno, accendo candele,ascolto musica,la mia preferita,la poesia con le note così amo definirla.
Mi siedo e incrocio le gambe chiudo gli occhi… e riguardo la mia vita come se fosse un film, sto attenta a mettere lo stop,a fare rewind, mi piace guardare al rallentatore i gesti,ripetere muovendo le labbra parole udite solo da me, fotogrammi di vita già vissuta,che tornano richiamati dalla mia mente, cartoline sbiadite…
La nostalgia mi prende tra le sue braccia,mi culla, sussurra al mio orecchio, la lascio fare,mi lascio cullare…
Ho freddo, forse è solo un ricordo doloroso… una lacrima, poi altre, mi costringono ad aprire gli occhi…
E mi accorgo di essere ancora seduta,la testa appoggiata al muro,la luce delle candele disegna ombre sulle pareti, sembra una danza arcaica,ma anche stavolta è il frammento di un fermo immagine del mio passato,lo riconosco,non mi fa paura, non più, lo osservo come se fossi una chiromante che” legge ” i fondi del caffè…
Ma io so già tutto,conosco ogni cosa, le ombre tornano ogni tanto,solo per ricordarmi che io sono il mio passato,che sono migliore, anche quando sono antipatica,annoiata, arrabbiata,sono migliore anche quando sono spaventata, insicura, sono migliore perché non ho più paura del male, del dolore…Riavvolgo, ripongo con cura nel baule della memoria…prima di chiudere penso che… Sono migliore perché sento il bisogno di fare una sosta ogni tanto nella mia solitudine… farmi cullare dalla nostalgia… e bere lacrime di malinconia.

*Sfogliatella*

Scritto con WordPress per Android

Tra le tue braccia.

image

Nella mia confusione
ho fatto chiarezza.
Ho attraversato a piedi l’universo
trasformando
la mia vita in un attesa…
illuminando il cammino
con la luce nello sguardo…
Ripenso al tuo abbraccio
dolce,
come bere una tazza di cioccolata calda
davanti ad un camino…
scalda,
ti fa stare bene,
coccola…
ci soffio sopra perché scotta…
Ricorda…
Come quel bacio che non ti aspetti
in una giornata di fine
dicembre,
con il naso freddo
e un brivido addosso
guardo la tua bocca
e divento rossa
ma
poi prendo il coraggio
e ti guardo negli occhi
mentre il respiro diventa una
nuvola calda…
e il vento è così forte
che spettina i capelli
rimescola voglie e pensieri
lasciando nuda solo la mia anima
tra le tue braccia
in una realtà senza limiti
ne confini.

*Sfogliatella*

Scritto con WordPress per Android

Incontri.

image

Incontro nel buio la luce…
sei tu…
Mi addentro in questo luogo silenzioso…
Il battito scandisce il ritmo…
respiro…
Ti muovi,
impercettibile…
l’aria profuma di te.
Inebria,
Chiudo le mani
unghie che entrano nella pelle
non fa male…
è attesa,
è sentirsi viva,
è sapere che Sei.
Tu non deludi…
arriva leggera la tua carezza,
leggera come seta,
sfiori…
tremo…
accarezzi…
sussulto…
Ascolto con i sensi,
parole senza suono…
trattengo il respiro
ormai sei a me vicino,
lieve…
ti sfioro,
tremi,
ti accarezzo,
sussulti…
trattieni il respiro…
sono troppo vicina.
*Sfogliatella*

L’orizzonte.

image

Seduta in riva al mare osservo le onde lente…
il mio passato…
La vela di una barca riempie l’orizzonte
il mio presente…
Il vento sfiora i miei capelli
i miei ricordi…
Il sole regala i suoi riflessi
colora il mio presente…
sfuma il mio passato…
da luce al mio futuro.
*Sfogliatella*

Scritto con WordPress per Android

Brivido caldo.

image

È bello pensare a te,senza una ragione,
Assaporare intensamente quel brivido che nasce
piano piano… e lentamente
raggiunge le mie vene,
si espande come fuoco liquido
accende i sensi…
brucia pensieri…
costringe a svestire la mia
pelle…
obbliga a indossare la mia
anima.
Soffoca voglie poco segrete
stuzzica la mente con giochi
proibiti…
mostra ed erge nudità innocenti.
Bramo pensare a te
assaporando pienamente
quel brivido caldo.
*Sfogliatella*

Scritto con WordPress per Android

Meno di un minuto

mqdefault[2]
E’ un giorno bellissimo… cantava Renga…
Anche se piove.
È da un po di giorni che la “streghetta” che vive dentro di me, continua a ripetere che qualcosa di bello sta per arrivare, lei felice, mi sussurra, “vedrai, io ho sempre ragione”…
Stamattina appena sveglia, mentre cercavo di capire chi ero, e quanti ero 🙂 mi raggiunge Valter con il suo bel cellulare, (e il suo più bel sorriso) che mi piazza davanti al naso dicendomi guarda un po… ovviamente distratta dai suoi occhi, e mettendo a posto il cuore e la dea (streghetta) che faceva la samba, mi soffermo sulla pagina di Poeti e Poesia di Elio Pecora, e mettendo a fuoco il display leggo il mio nome e cognome… e sotto un link di YouTube… Resto immobile… La dea interiore invece è scatenata manco fosse in lizza per l’Oscar come “streghetta” non protagonista… Valter invece è lì che mi guarda come se vedesse già me che ritiro il premio “Bancarella” mentre firmo autografi…
Zitti tutti!!!
Fermate il mondo sono in pigiama e voglio scendere!!!
Prendo il mio cellulare apro Facebook arrivo sulla pagina di Poeti e Poesia… oplá il mio nome e cognome guardo l’immagine e guardo Valter, condivido subito sulla mia pagina Facebook “Sfogliatella e il suo Infinito” (permettetemi un po di sana autosponsorizzazione 😉 ) e intanto Valter continua a guardarmi… Scusa ma non guardi il video?
Oddio!!! Sono cosi “stordita” che a momenti non lo guardo…

46 secondi di musica e immagini…46 secondi di parole scritte…le mie… 46 secondi di un emozione che voglio condividere con Voi.
Per molti non è nulla…
Per me è tanto…
Si oggi è un giorno bellissimo anche se piove.
*Sfogliatella*

Memoria d’Amore.

image

Anche se dovessi perdere la memoria…saprei sempre innamorarmi di te…
tu non sei solo nelle pagine, tu sei le mie parole, sei quel nodo in gola, sei tutte le emozioni racchiuse nel mio essere donna…
Sei inferno e paradiso…
Sei angelo e demone…
Sei la nostra storia…
e la memoria, in quel ricordo che resterà per sempre scolpito, impresso, nitido…
Saprei innamorarmi di te sempre…
Perché tu resti anche se vai,
sei il mio stupefacente naturale
entri nelle mie vene…
abiti la mia anima…
e crei dipendenza da te.
Io sono…
Io resto…
Io so…Innamorarmi di te.
*Sfogliatella*