Ho capito di amarti!

image

Scoprire d improvviso che quello che desideri fortemente e che hai sempre desiderato è pensare che le parole che leggi siano indirizzate a te,immaginare solo per un attimo che la sua passione possa essere la tua passione….
Volere fortemente qualcosa che non mi appartiene nemmeno nel pensiero e non mi potrà mai appartenere perché il suo cuore,la sua anima,il suo corpo e la sua essenza appartengono a chi ha un cuore,un anima..e un corpo,ma che non ha saputo,o voluto scegliere nell’amore questo essere meraviglioso che sei tu…maschio appassionato,fedele nel sentimento di questo amore…
Scoprire improvvisamente che sarai un sogno dal quale faccio fatica…e non voglio svegliarmi…

Scritto con WordPress per Android

Annunci

Solo un attimo.

image

Rubo solo un attimo al mio amore….
Ho bisogno di scrivere di una emozione…
Capita a volte di riconoscere attraverso dei semplici gesti, oppure delle espressioni del viso… quel qualcosa che ci riporta alla mente una persona cara….
Lo so, chi mi legge dirà “Sfogliatella è ubriaca”…tranquilli…ora cerco di spiegare….
Questa sera a cena come al solito tra chiacchiere, risate, musica…ho portato in tavola del formaggio….mi siedo e passo un coltello a Valter (il mio compagno)….
Ed ecco “quel piccolo gesto”accompagnato da quell’espressione che riconoscerei tra un milione di persone…
Ho iniziato a ridere, in realtà era un singhiozzo…difatti ho pianto e ho riso….assicuro che è una sensazione stranissima… è gioia e dolore mescolati ad arte…
In tutto questo ho riconosciuto mio padre….chi legge il mio blog sa che io ero molto legata al mio papà….
È la prima volta che mi capita di riconoscere attraverso l’uomo che Amo, l’espressione e un gesto che faceva mio padre…
Credo fermamente nei segni…
Credo ancora di più nelle coincidenze….nulla accade per caso…
Questo perché a me piace pensare che mio padre sia sempre accanto a me…
Ecco adesso la mia emozione è condivisa….
Ritorno da Valter….
Ritorno nell abbraccio di poco fa….quando mentre ridevo piangevo di gioia e dolore…

Sensazioni…

image

Chiudo gli occhi e mi abbandono ad un pensiero….
È un istante…
Intenso
Avvolgente come seta sulla pelle..
Caldo come un abbraccio…
Vibrante come musica d’amore..
Mi tocca l’anima
Mi prende per mano,
mi conduce in un angolo
del cuore….
sussurra e spiega….
mi insegna l arte delle carezze..
mi spinge ad immaginare…
Benda i miei occhi per costringermi a “vedere”
chiaramente dentro un sogno
fatto di realtà.
Usa le mie mani
per disegnare un sorriso..
Cosi che io possa capire che cosa vuol dire amare…
Mi veste di magia…
Mi nutre di tutte quelle parole
che potrò poi far ascoltare…
Vive dei miei respiri…
Condivide i miei sospiri…
Sfiora la mia pelle…
Bacia le mie labbra senza toccarle….
Lui è un pensiero fatto di istanti intensi e avvolgenti…
Tu….
Quel pensiero costante!

Occhi.

image

Che bella luce che hai negli occhi. …
Mille candele non illuminerebbero cosi….
È un armonia di colori…
Un arcobaleno…
Un quadro di Van gogh…
Un cielo pieno di stelle…
Una notte di luna piena….
Una collana di diamanti…
La luce del mattino in piena estate….
Uno sguardo….
Una carezza. ..
Un bacio…
Tutto illumina…
Tutto brilla di luce…
Basta guardarti negli occhi
e il buio non fa più ombre..
non fa più paura.
Che bella la luce che splende nei tuoi occhi.

Prigioniera in un sogno.

Sono seduta in un posto che non riconosco,intorno a me brusio di voci,tutto è sfumato,tutto è confuso….d’un tratto mi si siede di fronte il presente quello che vivo… non ho paura ma avverto un crescente disagio,so che qualcosa accadrà,io lo sento ormai da tempo ma non riesco a visualizzare…. Poi tutto diventa rosso…la rabbia si accomoda non invitata,senza chiedere il permesso,è cattiva,frustrante velenosa mi accusa di cose che non mi appartengono…. non riesco a muovermi,non sento più il mio corpo….le mani,non sento più le mie mani è come sé io non fossi io,non sono più nel mio corpo…..mi tocco,cerco di capire sé posso percepirmi,il respiro si fa corto…non riesco a respirare,ascolto ” involucro vuoto, egoista,tutto ciò che raccoglierai” parole urlate al rallentatore , parole che fanno più male di schiaffi sforzati sul viso. Io non respiro,sono paralizzata riesco però a togliere il bracciale che porto al polso,lo metto in borsa e come un automa riesco ad alzarmi. Tutto intorno smette di fare rumore raggiungo quello che poi mi appare come un bagno,mi chiudo dentro e inizio a singhiozzare,non riesco a smettere…. Mio Dio non riesco a svegliarmi,non sento più me stessa la mia anima è bucata tutto sgorga non trattengo più nulla ,cerco un elemento che mi dica che sono viva,che esisto. Apro il rubinetto l’acqua fredda riesce a darmi una scarica fibrillatoria….. Esco dopo quello che mi appare un tempo eterno…. la rabbia è andata via…il mio presente è sparito.Sono sola! Prigioniera di un incubo…. Mi sveglio svuotata, mi tocco …. ci Sono, Io sono anima e cuore, non sono un invenzione della mia mente!!!

Sento in lontananza un suono insistente… La sveglia mi riporta al presente,mi tocco il viso,ne ho bisogno per “SENTIRMI” per rendermi conto di aver vissuto in un incubo…

Mi volto e subito il mio cuore fa una capriola… Nella penombra scorgo il profilo del tuo corpo… Tu sei accanto a me,nulla può accadermi… Ti abbraccio piano,sono a casa… E’ stato solo un brutto sogno!!! ….oppure no….

IMG_20130106_145144

Parla il cuore.

Parla il cuore.
Shhhh….un attimo di silenzio…adesso parla il mio cuore..e voglio che tu amore mio ti siedi e lo ascolti….
Ti ho detto tante cose,ho scritto per te bauli di parole,sono entrata nei tuoi sogni tenendoti la mano,ho accarezzato la tua fronte mentre dormivi,ho sussurrato parole d’amore per coccolare il tuo cuore,ti ho raccontato del mio amore per te,ho aspettato l’alba e salutato le stelle proteggendo i tuoi sogni,ho lasciato rose rosse sul cuscino per inebriarti del mio profumo al tuo risveglio…
Amo abitare nei tuoi abbracci,adoro respirare il tuo respiro,bramo il sapore della tua bocca,mi scoppia il cuore quando mi guardi e mi dici”Ti Amo”
Adoro vivere di te nella nostra casa,mi piace vedere il tuo sguardo quando ti apro la porta al tuo rientro..
Ho voglia di farti una coccola scrivendo per te che,dal giorno in cui mi hai abbracciato per la prima volta il mio cuore ha fatto mille capriole,il mondo ha fatto silenzio…il tempo si è fermato…e noi nel mezzo!!
Sai benissimo cosa mi lega a te,conosci l’intensità della nostra anima,tu sei la scelta che farei altri milioni di volte, che faccio tutti i giorni,mi fido di te! Amo tutto di te! Sei l’unico uomo che seguirei in capo al mondo senza chiedere mai dove stiamo andando,verrei con tè in silenzio ma con la gioia nel cuore.
Sei riuscito a farmi sentire diversa,sei un viaggio emozionante,io sono felice di andare a letto la sera con te che mi abbracci,ma sono più felice di svegliarmi con te e vivere un altra emozione di te,di noi….
Ecco,adesso sai tutto Anima Mia
Grazie di essere nella mia vita!

image

Scritto con WordPress per Android

Infinitamente.

Infinitamente.
Tutte le volte che incontro i tuoi occhi,immagino me seduta su una nuvola,mi sento sospesa,evanescente, sono fatta di un essenza magica di cui solo tu conosci la formula.
Tutte le volte che mi guardo allo specchio, mi viene d’istinto portare una mano sul viso,nello stesso punto in cui tu mi hai accarezzato guardandomi fissa negli occhi e ripetendo infinite volte che sono splendida,hai un dono tu,lo fai sembrare vero,io con te mi sento speciale.
Tutte le volte in cui sono sola ripasso mentalmente tutti gli attimi che vivo con te…. mi accoccolo…..adoro sfogliare come un album i nostri momenti,sono tutti fermo immagine colorati,con mille sfumature,ma con un unico filo conduttore….. il sorriso,la luce che illumina lo sguardo, i tuoi occhi fissi nei miei,la tua mano che accarezza la mia,incapaci di parlare,ma che importa noi sappiamo quello che vogliamo….
Tante le volte in cui il mio desiderio diventa prepotente,non chiede,ne spera,ma pretende….scivola via il pudore come vestito dal corpo,affonda il viso nel collo come radice di albero in cerca di terra per nutrirsi,brama godere di quel piacere infinito…. cerca rifugio tra le braccia,trae forza in un abbraccio senza fine….affonda le unghie nella carne,soffoca un grido che invoca il tuo nome….
Tutte le volte ti guardo e capisco quanto io sia perdutamente innamorata di te….
Tante volte ti osservo e penso ” Con te mi sento infinita”tutte le volte rivoglio i baci che mi hai già dato…perché dolce è averti oggi,sublime sarà aspettare domani accanto a te.

Ti guardo e mi innamoro ancora di te.
Oggi é un altro giorno di noi.

image

Scritto con WordPress per Android

La finestra

image

Guardo fuori dalla finestra le luci che brillano…..il campanile è alla mia destra…..Sono tornata a casa finalmente….mi hai accolto con un abbraccio…si è fermato il tempo….
Ho acceso la musica che subito scalda l’ambiente….la mia preferita:musica jazz blues. .mmmmm mi sento felice…mi libero degli abiti e tu li che mi osservi con quel sorriso che tanto dice ma nulla racconta….. Voglia di acqua bollente..
Mi sento in paradiso…..le note di Kenny G mi accompagnano….accendo le candele, tu apri il vino…e tutto intorno è magia….
Guardo fuori dalla finestra le luci brillano…. il campanile è alla mia destra….e tu cingi la mia vita, mi baci sul collo e mi dici “bentornata”

Permesso d’amore.

image

Che donna posso essere se tu non sei nella mia vita…
Voglio andare nel profondo della tua anima…
Cercarti tra le pieghe sdrucite…
Trovarti…
Desidero sentire il contatto di pelle….
Accarezzandoti dolcemente…
Quanto amore posso provare per te….
La mia voce è il silenzio…..
Assordante…
Muta…
Tu sei presenza….
Dentro un assenza…
Io ti sento….
Permettimi di amarti…
Concedi al mio cuore
Un battito lento…
Regala ai miei occhi
Il tuo sguardo cosi da perdermi dentro…
Dona alla mia pelle il calore delle tue mani…
Sazia le mie labbra con il miele dei tuoi baci….
Permettimi di amarti,
Cosi come tu ami me.

Bimbo mai nato…

3546_524460487616050_12044008_n

 

Mi sono imbattuta in questo articolo,inutile dire che ho fatto fatica a leggerlo perché i miei occhi si sono riempiti di lacrime. Ho deciso di condividerlo oggi visto che è la festa della Mamma…. Non giudico mai a prescindere,lascio a chi legge il proprio pensiero…!!!

 

Buongiorno, mi chiamo Gabriele Francesco. Sono nato a Novara l’11 aprile 2013 e oggi avrei un mese, se fossi ancora vivo. Invece sono morto lo stesso giorno in cui sono nato. Adesso tutti starete pensando che mamma e papà non si sono comportati bene: in effetti mi hanno lasciato solo, sotto un cavalcavia, con indosso pochi stracci e senza un biberon nei paraggi. Ma io non mi permetto di giudicarli. Certo è che noi neonati siamo indifesi: ci buttano dai ponti, ci fanno esplodere sotto le bombe, ci vendono per pochi soldi. Siamo carne da telegiornale. Prima di chiudere gli occhi, mi sono raggomitolato tra i rifiuti per cercare conforto e ho pensato: ma è davvero così brutto questo mondo che sto già per lasciare? Poi mi sono sentito sollevare e sulla nuvola da cui vi scrivo ho visto che la bellezza c’è ancora. C’è bellezza nel camionista che mi ha trovato e nell’ispettore che mi ha messo questo nome meraviglioso: è importante avere un nome, significa che sei esistito davvero. C’è bellezza nei poliziotti che per il mio funerale hanno fatto una colletta a cui si sono uniti tutti, dai pompieri alle guardie forestali. E c’è, la bellezza, nella ditta di pompe funebri che ha detto «per il funerale non vogliamo un euro», così i soldi sono andati ai volontari che in ospedale aiutano i bimbi malati. Dove sono nato io, metteranno addirittura una targa. Allora non sono nato invano. Mi chiamo Gabriele Francesco, e ci sono ancora. “http://www.lastampa.it/2013/05/11/cultura/opinioni/buongiorno/non-invano-x76kxrFrJ8xVr7FE4bQwvN/pagina.html