Caro amore mio…

image

Sei entrato nel mio cuore dolcemente giorno dopo giorno…tu leggero e trasparente come un fiocco di neve…con il tuo candore hai fatto innamorare i miei occhi del bianco immacolato che traspare dal tuo cuore…
Adesso sei entrato nella mia vita, hai segnato il mio destino, mi hai preso per mano portandomi via con te, sei venuto a prendermi con le tue mani…hai mantenuto la tua promessa, mi hai regalato un desiderio che porta il tuo nome, tu dici di me che non sono solo amore, ma che sono tormento, il tuo desiderio, la tua follia, sono acqua e fuoco, passione e tenerezza, ma soprattutto sono tutta una serie di pensieri discordanti e incoerenti…ma che sono anche tutto ciò che ti fa vivere.
Amore mio tu sei la mia vita, sei i miei respiri, sei il mio cuore, sei l’unico pensiero fisso, costante, sei la scelta felice della mia intera esistenza, sei l’uomo con cui voglio stare per tutto il resto della mia vita, sei quel vizio a cui non rinuncerò mai, sei la terra su cui poggio i piedi, sei la vista per esplorare, sei il tatto per toccare, sei il gusto che mi fa godere, sei l’udito che mi fa percepire i battiti impazziti del mio cuore quando abito nei tuoi abbracci…
Sei il mio cielo!
Sei il mio essere speciale!
Tu sei tutto questo Valter…ed anche di più.
*Sfogliatella*

Inquietudine.

image

Ho bisogno di fermarmi…
ho bisogno di capire…
Come posso non sentirmi
inadeguata,
come si fa a non percepire
il freddo dentro l’anima
quella sensazione di vivere in un inverno perennemente…
Ho bisogno di sedermi,
di non cedere
voglio capire
talvolta sono ferma sulla riva
di questo mare che è teatro
di esistenza mia…
osservo affanni, pensieri,
inquietudine
veleggiare in acque
inquiete
agitate…
e non so che fare,
allungo una mano
per afferrare…
grandi cerchi si allargano
osservo inerme…
intorno a me…
dentro questo silenzio…
Sono in un sogno…
Appartengo a questa vita.

*Sfogliatella*

Uomini???

image

Sono a Milano per motivi di lavoro, vado al bar prendo caffè e brioche, prima di sedermi noto un giornale di quelli gratuiti lasciato sul tavolino, lo prendo, mi siedo, inizio a leggerlo…a centro pagina un articolo che parla di politica, sempre in posizione centrale la foto di un presunto terrorista francese, a sinistra un piccolo trafiletto sulla tempesta che sta funestando la Sardegna, a destra un articolo sul fenomeno mediatico del cinema italiano (non faccio nomi, basta leggere 😉 ) e appena sotto un titolo che riporta alla memoria una famosa trilogia “Uomini che odiano le donne”
A Milano la violenza domestica è aumentata del 53%.
Cosi scrive il giornalista.
Decido di leggere l articolo…e contemporaneamente ho già in mente di scrivere il mio purtroppo l’argomento { chi mi legge conosce un po di me } mi sta molto a cuore, io ho vissuto in passato con un “orco”ho anche scritto un articolo Vittima due Volte in cui racconto la storia di una mia cara amica.
Gli uomini continuano ad odiare le donne…Adesso io mi chiedo:
Perché gli uomini ci odiano?
I dati del centro antiviolenza della Mangiagalli {clinica/ospedale di Milano} parlano chiaro; le violenze domestiche sono aumentate del 53% rispetto a due anni fa in Lombardia e a Milano.
Da gennaio al 15 ottobre si sono rivolte al centro di soccorso violenza sessuale e domestica {SVS e D} 590 vittime sia italiane che straniere, 77 sono i casi denunciati di violenza domestica: uno ogni tre giorni, la fascia più a rischio fra i 25 e i 34 anni.
Pare che durante il fine settimana i raptus siano più accentuati.
Si analizzano i fattori che paiono dipendere dalla disoccupazione maschile, alla perdita del ruolo sociale, alla difficoltà a gestire le relazioni,ai problemi economici.
L’articolo conclude con una serie di numeri e percentuali che a dire il vero, poco possono interessare a chi legge.
Inutile dire che sono sconvolta da tutto questo, ho abitato a Milano per anni, e nell’ultimo periodo, prima di trasferirmi ho sempre avuto paura nel camminare da sola la sera…
Perché un uomo odia una donna al punto da usarle violenza?
Perché la odia a tal punto da ucciderla?
Quale motivi induce un uomo frustrato a decidere della vita altrui?
Questo fermo immagine di bruttura non si ferma solo in Lombardia, passa da altre parti, valica confini da sempre, e anche adesso che sto scrivendo, una donna sta subendo…
Chiedo a voi se avete una risposta ai miei “Perché.”
*Sfogliatella*

image

Io sono l’Amore.

image

Sono fatta di parole…

Quali?

Testa,cuore,anima…

Solo?

No…
Questo è l’involucro…

Cosa c’è dentro?

Amore,
paura,
fragilità,
dolore,
gioia…

Di cosa vivi?

Vivo di me stessa…

Dove posso cercarti?

In una emozione…

Ti troverò?

Questo non posso saperlo…

Perché?

Dipende…

Da cosa?

Se sai cercare,
se sai “vedere”

Che cosa?

Attraverso una lacrima,
dietro un sorriso,
in un battito di cuore,
dentro un sospiro…

Cosa porti con te?

Un ricordo del passato,
la certezza del presente,
il forse del domani…

Allora…
sarà facile trovarti…

Perché dici così?
Ma tu chi sei?

Io sono l’Amore!

*Sfogliatella*

Scritto con WordPress per Android

La voce del sentimento.

image

Si dice che le cose più belle siano quelle che non ti aspetti..
Questo è vero in parte per quello che mi riguarda, si, l’ho aspettato, sapevo sarebbe arrivato, sapevo mi avrebbe regalato un brivido di emozione, ero sicura di restare senza parole sfiorandolo…
Perdendomi tra i versi, rivivendo la stessa gioia solo in un modo diverso, tattilmente, perchè adoro toccare, far scorrere le dita sulla carta, mi sembra di entrare nelle parole…le mie, scritte su un libro.
È arrivato!!!
Ed è bellissimo!
Il secondo libro di poesie scritto in collaborazione con altri 6 autori edito da Pagine.
I poeti contemporanei.
Lo trovate in vendita qui:
http://www.poetipoesia.com/autore/sfogliatella/

*Sfogliatella*

Il giorno che nasce.

image

Ho consumato le parole… adesso il silenzio inizia il suo racconto…
Non ti ho cercato
mi hai trovata…
nascosta in una poesia
persa in un emozione
Ho fatto l’amore con la tua mente,
in tempi non sospetti
senza che tu ti accorgessi
di me…
io bevevo dalle tue immagini…
mi nutrivo con le parole che tu scrivevi,
vivevo cercandoti in quella frase
corretta, perfetta, dolcissima…
Sognavo ad occhi aperti…
Una mano che sfiora,
una bocca che bacia,
desideravo finire sulla tua
pelle,
sentire il tuo odore…
respirare la solitudine
lasciata sul cuscino
al mio risveglio.
Averti accanto…
Amarti tanto…
Sentire il disperato
bisogno di te…
nel giorno che nasce…
Ora,
adesso…
Perché il silenzio ha terminato il suo racconto.
*Sfogliatella*

Cioccolando

image

Oggi giornata fredda ad Aosta, stanotte c’è stato un temporale con molto vento…
Una domenica in cui stai bene a casa, solo che un dopo un Po io mi annoio… e allora cosa faccio???
Mi coccolo…
Apro la dispensa, biscotti…. no, patatine….. nemmeno, arriva Valter che mi abbraccia e mi da baci sul collo… mmmm wow…
Faccio un dolcino,Valter mi guarda con il sorriso stampato sul viso…. Golosone in agguato :-D.
Faccio un muffin dal cuore morbido, a questo punto Valter si offre di aiutarmi, ovviamente doppia razione per lui…
Prendo il blocco di cioccolato fondente da 1kg {a casa nostra non manca mai} me ne serve 200g circa, poi lo zucchero 100g bastano, scusa Valter mi prenderesti dal frigo il burro e 2 uova?
Fatto!!!
Grazie amore…
Manca ancora la farina…. perfetto 30g sono sufficienti…
Prendo il cioccolato faccio in fretta prima che golosastro Valter lo finisca, lo faccio sciogliere a bagnomaria, aggiungo il burro facendo amalgamare bene, nel frattempo in una ciotola capiente aggiungo le uova,e lo zucchero{ il mio sbattitore elettrico mi viene in aiuto } lavoro le uova e lo zucchero creando un composto bianco,spumoso e denso {10 minuti bastano}
Tolgo dal fuoco il cioccolato e sempre mescolando incorporo alle uova, aggiungo la farina per ultimo… Prendo gli stampini che Valter mi ha imburrato prima di fiondarsi sul pentolino vuoto del cioccolato…. “Amore ti aiuto a pulirlo”….
Cosa dire??? Nulla, lui vuole aiutarmi… 🙂
Riempio per 3/4 e inforno nel forno caldo 180º….non più di 10 minuti…
Mmmmmm che profumo.
Mentre Valter si diverte a guarnire con la panna e una foglia di menta, io finisco il mio articolo… ma prima vi lascio la ricetta…
200g cioccolato fondente amaro.
100g zucchero.
80g burro.
2 uova.
30g di farina.
Panna o gelato.
Foglie di menta.

*Sfogliatella*

Scritto con WordPress per Android