Il giorno che nasce.

image

Ho consumato le parole… adesso il silenzio inizia il suo racconto…
Non ti ho cercato
mi hai trovata…
nascosta in una poesia
persa in un emozione
Ho fatto l’amore con la tua mente,
in tempi non sospetti
senza che tu ti accorgessi
di me…
io bevevo dalle tue immagini…
mi nutrivo con le parole che tu scrivevi,
vivevo cercandoti in quella frase
corretta, perfetta, dolcissima…
Sognavo ad occhi aperti…
Una mano che sfiora,
una bocca che bacia,
desideravo finire sulla tua
pelle,
sentire il tuo odore…
respirare la solitudine
lasciata sul cuscino
al mio risveglio.
Averti accanto…
Amarti tanto…
Sentire il disperato
bisogno di te…
nel giorno che nasce…
Ora,
adesso…
Perché il silenzio ha terminato il suo racconto.
*Sfogliatella*

Annunci

3 pensieri su “Il giorno che nasce.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...